La caratteristica di Mizuke

imageÈ l’espressione di Ki che permette ai rapporti di agire come base di comunicazione, rendendo così possibile eliminare il distacco e sperimentare gioia, allegria e senso di sicurezza quando siamo fisicamente insieme.
Essa offre anche la possibilità di fare molte altre esperienze importanti; il termine si può tradurre “Ki dell’acqua”, o anche “Ki dei liquidi”. Mizuke è la forza del rapporto, di “vincere arrendendosi (dedizione)”. Questa forma di energia vitale si crea, ad esempio, quando accettiamo di fluire insieme nell’eterna interazione di sviluppo e decadenza, e ci rendiamo conto che ciascuno di noi contribuisce a suo modo alla perpetua danza delle forze creative. Tra le altre cose, Mizuke produce gli schemi emotivi fondamentali della fiducia, del desiderio e della capacità di dedizione verso un’altra persona. Esso rappresenta generalmente l’energia all’origine di tutte le emozioni, è responsabile dell’erotismo, della sensualità, dell’affetto e della consapevolezza del corpo; nello stesso tempo, ci dà la possibilità di ricevere ogni genere di nutrimento e favorisce il metabolismo.
Mizuke è strettamente associato con l’organo energetico del II° chakra, situato subito sopra l’osso pubico, nella parte inferiore dell’addome; è la forza che plasma l’energia Kekki contenuta nelle varie forme di Shioke, traendone strutture, e rende possibile il flusso di forze da una forma a un’altra. Senza Mizuke, le forme Shioke rimarrebbero isolate, in quanto sono chiuse in se stesse, rigide e lente, prive di vero movimento.
Mizuke corrisponde probabilmente all’energia orgonica, scoperta dal geniale scienziato austriaco Wilhelm Reich.
Affinché le varie possibilità di rapporti siano filtrate in maniera adeguata per gli individui e il loro sviluppo, e trasformate in esperienze durevoli e personalmente significative, l’energia Mizuke deve essere specificamente addestrata e indirizzata da un’altra forza.

"Chi non conosce il paese d’origine, non troverà mai il paese che cerca"
tao